Gli attori: il BIM Manager

Gli attori: il BIM Manager

Vediamo quali sono i requisiti e le caratteristiche necessarie per ricoprire il ruolo di BIM Manager

Nel Dicembre del 2018 è stata emanata la parte 7 della norma UNI 11337 che definisce con precisione le figure professionali BIM e ne indica ruoli e competenze. Tra queste, c’è quella del BIM Manager. Esso ricopre, all’interno di un’azienda, un ruolo determinante in quanto gestisce e coordina i fabbisogni informativi aziendali, lavora in stretta collaborazione con il Project Manager, cura la formazione e le problematiche di condivisione e verifica il rispetto degli standard definiti con i BIM Coordinator.

La figura è trasversale alle specializzazioni Building ed Infrastructure, in quanto si occupa della gestione e coordinamento di gruppi di lavoro multidisciplinari in ambito di opere edili ed infrastrutturali nei diversi campi dell’ingegneria e dell’architettura (a titolo di esempio si elencano gli ambiti: residenziale, culturale ed amministrativo, sport e spettacolo, produzione e commercio, pianificazione territoriale, trasporti, idraulica ed energia).

Ha il compito anche di occuparsi dell’apprendimento dei processi e delle strategie BIM all’interno dell’azienda o del gruppo di lavoro di appartenenza; conosce ed è in grado di utilizzare gli strumenti software necessari per l’organizzazione delle attività di redazione, controllo e gestione del progetto BIM ed è responsabile del coordinamento e della gestione delle informazioni nei servizi di progettazione, realizzazione e gestione dell’opera.

Ha inoltre il compito di produrre la documentazione tecnica ed operativa della commessa in modo da poter produrre gli elaborati e i modelli (standard e procedure) e conosce le modalità di utilizzo dei software per la redazione dei modelli BIM per una o più discipline (architettonica, strutturale, impiantistica, ambientale ed infrastrutturale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *